#Polis. Mai senza l’altro

Mai senza l'altro

Quando

31/03/2019

Ora

12:00

Luogo

Piazza Vescovado 7, Verona

Dettagli

Argomenti di studio:

COMUNITÀ, PROSSIMITÀ, ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE:
la città diventa il luogo in cui sentirsi a casa (una città che accoglie tutti: immigrati, anziani,
diversamente abili, disagiati…) ma anche il luogo dove sentirsi spaesati (relazioni vive o solitudine
e indifferenza).

RAPPORTO TRA ABITARE E COSTRUIRE:
osservare gli spazi e le relazioni umane (relazioni e spazi nei quartieri, nei condomini,
nelle piazze, nei centri commerciali, a scuola…).

LIBERTÀ E VITA INSIEME:
partecipazione o indifferenza nella gestione delle risorse per il bene comune (libertà di
prendersi o non prendersi cura dei beni/risorse comuni e dei luoghi in cui si vive). Ci sono
luoghi e persone che lo vivono ma ci sono anche luoghi in cui manca il senso di bene comune?

Modalità di partecipazione:

Le classi che aderiscono al concorso dovranno compilare entro il 31 GENNAIO 2019 il modulo di
iscrizione on-line a questo link.
Le classi sono invitate a presentare una sequenza di MASSIMO 7 FOTOGRAFIE che sviluppano il tema scelto e che fanno sintesi del percorso fatto dalla classe, e accompagnarle da un testo di
presentazione. Gli elaborati dovranno essere spediti tramite file entro il 31 MARZO 2019.

Maggiori informazioni sul sito: www.festivalbiblico.it

L'incontro

L’altro è unico, anche se anonimo.
L’altro è prossimo, anche se lontano.
L’altro è importante, anche se sconosciuto.
L’altro è mistero, anche se prevedibile.
L’altro ti riguarda, anche se invisibile.
Mai senza l’altro:
colui senza il quale vivere non è più vivere.

Don Martino Signoretto

Il concorso indetto in occasione del Festival Biblico 2019 si inserisce all’ interno del tema emergenziale dell’educare alla cittadinanza.
Il concorso vuole attivare lo sguardo degli studenti verso la città e il modo di abitarla per aiutarli a diventare consapevoli delle dinamiche che la rendono comunità: una dimensione umana e sociale in cui l’ individuo, pur nelle sue diversità, è chiamato a una comune appartenenza perché non è “mai senza l’altro”.
Attraverso il mezzo fotografico che costringe a fermarsi e osservare, senza passare oltre (parabola del Buon Samaritano) , si chiede alla classe iscritta al concorso di scegliere UNO dei tre ARGOMENTI DI STUDIO per documentare o con uno sguardo di approvazione o con uno di denuncia le buone o le cattive pratiche/esperienze che si vanno ad osservare per comprenderle. Sul sito del Festival Biblico sarà pubblicata entro novembre una scheda di approfondimento per ogni argomento.

Condividi l'evento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie.

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ti potrebbe interessare:

2020/2021

Nel nome di Dante

Presentazione del libro di Marco Martinelli “Nel nome di Dante. Diventare grandi con la Divina Commedia” (Ponte alle Grazie, 2019).

Leggi Tutto »